FIGC

DELEGAZIONE REGIONALE CALCIO A 5 SARDEGNA

LEGA NAZIONALE DILETTANTI

Marco Pireddu (Mediterranea): “Sognare è gratis, perchè non farlo?”

Un’altra storia di calcio a 5. Una giovane promessa della Mediterranea che ha già indossato la prestigiosa maglia della Rappresentativa regionale di calcio a 5 e ha partecipato agli stage della Nazionale giovanile.

Anno di nascita Duemila, ruolo laterale, anche lui un passato di calcio (Elmas) e poi l’arrivo, a quattordici anni, al calcio a 5 con la Med. Si chiama Marco Pireddu, è lui il protagonista della storia della settimana.

– Come è nata, Marco, la tua passione per il calcio a 5?
Un mio caro amico che giocava alla Med d’ estate mi chiese se volessi provare. Il mio primo allenamento lo feci in un caldo pomeriggioal Palaconi e quel giorno stesso mi innamorai di questo sport!

– Cosa ti affascina del futsal?
La rapidità con cui si muove il pallone e il numero di volte che lo si tocca in una sola azione. La velocità con cui si ribalta un azione e poter partecipare a entrambe le fasi di gioco. Mi piace tutto di questo sport non riesco a trovare qualcosa che non mi piaccia.
Mi è capitato di convincere molti miei coetanei questi anni. Personalmente trovo il calcio a 5 molto più divertente del calcio in quanto si è molto più coinvolti nel gioco e le partite sono molto più aperte. Per convincerli cerco di trasmettere  emozioni che provo praticando questo  sport

– Una partita da ricordare?
Le partite delle quali mi ricordo di più sono il mio debutto in C1 contro il Villanova e la mia prima al Torneo delle regioni contro la  Lombardia.

– Ecco, la Rappresentativa e l’azzurro. Ricordi, sensazioni? Cosa ti porti dietro?
Penso sia stata un esperienza bellissima , che mi ha aiutato a crescere tanto e allo stesso tempo mi ha dato la possibilità di divertirmi. Per quanto riguarda la convocazione in nazionale è stata una cosa inaspettata e ho cercato di viverla al meglio

– I riti pregara di Marco?
Non ho nessun rito particolare, mi limito a svuotare la testa da tutti i pensieri e a concentrarmi per l’impegno in campo.

– Che musica passa nelle tue cuffie?
Non ho un vero e proprio genere musicale che mi piace ascoltare con continuità e prima delle partite. Ma c’è una canzone che mi piace tanto, è Tu corri dei Gemelli diversi. Me l’ha fatta ascoltare per la prima volta una persona molto speciale ed è diventata una sorta di porta fortuna

– Una frase che ti racconta?
Non penso di avere una frase che mi racconti. Sono ancora troppo giovane forse. Devo giocare ancora tante partite e vivere tante altre  emozioni. Ho sempre pensato che lavorando sodo con continuità si possano ottenere i risultati.

– Chi ti è stato vicino fino a oggi in questo tuo percorso di sport e vita?
Ovviamente la mia famiglia, che mi dà la possibilità di stare tutti i giorni fuori da casa per dedicarmi alla mia passione. Poi i miei amici che mi sostengono e ci sono sempre.  Una Delle persone più importanti sia dentro che fuori dal campo è senza dubbio il mio mister Gian Marco, lui, da quando ho iniziato questa avventura con la Mediterranea ha deciso di prendermi sotto braccio e portarmi sulla giusta strada, credendo in me dal primo istante, da allenatore da compagno di squadra e da capitano.  Ne approfitto per ringraziarlo per tutto quello che ha fatto, fa e spero farà per me.

– Marco fuori dal parquet?
Studio al Marconi, tecnico industriale, sempre all’ interno del calcio a 5 sono istruttore della scuola calcio e faccio parte dello staff delle giovanili della Med. Passo praticamente tutto il mio tempo all’ interno di palazzetti e ne sono felicissimo.

– Come vedi il futuro? Come ti vedi?
Una volta finite le superiori deciderò cosa fare. Mi piacerebbe tanto studiare scienze motorie e sportive ma non sono ancora convinto. Vorrei diventare un buon giocatore arrivando a giocare a livelli alti ed essere un giocatore della Nazionale. So che queste sono grandi aspirazioni, molto difficili da raggiungere, ma sognare è gratis e questo è tutto quello che vorrei dalla mia carriera!

 

(Foto di Juna Manca)

Condividi questa news

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

ASSICURAZIONI

VADEMECUM PER GLI INFORTUNI SPORTIVI

NORME E REGOLAMENTI

MISSION E GOVERNANCE DELLA LND

MODULISTICA

LA SEZIONE CON TUTTI I MODULI SCARICABILI

Questo sito web utilizza i cookie.

Utilizziamo i cookie all'unico scopo di di monitorare la quantità di visite al sito in forma anonima e per migliorare l'esperienza utente.